a cura di Francesco Ferrua

 

Andrew John Powell è nato il 18 aprile 1949 a Worcester Park (Surrey). Primo di tre fratelli, cresce in un ambiente famigliare ricco di musica: i suoi genitori, infatti, pur non essendo musicisti di professione sapevano suonare ad un certo livello. All'età di 4 anni comincia a prendere lezioni di pianoforte, alle quali seguono quelle di viola, violino e percussioni orchestrali e ad 11 anni compone già musiche per cortometraggi realizzati dalla sua scuola.

Terminati i primi studi, si traferisce momentaneamente in Germania, dove studia con compositori quali Stockhausen e Ligeti, per poi ritornare in Inghilterra e laurearsi in musica presso il King's College di Cambridge. Tra i suoi primi ingaggi quello come solista per i Proms alla Royal Albert Hall di Londra e direttore per la London Symphony Orchestra e la BBC Symphony Orchestra (lavorando anche con Pierre Boulez). Da tempo Andrew, a studi e esecuzioni di impronta prettamente classica affianca la ricerca sperimentale legata all'elettronica e nel 1968 da vita come bassista alla band Henry Cow, nella quale militerà fino all'anno successivo, mentre nel '69 fonda gli Intermodulation assieme a Roger Smalley e Tim Souster, una band pioniera nell'uso dei sintetizzatori che si esibiva esclusivamente dal vivo, lavorando con compositori del calibro di Stockhausen e John Cage. Dunque, purtroppo, non ci rimane alcuna registrazione in studio, così come per quanto riguarda la sua militanza negli Henry Cow, i quali nel biennio '68-'69 non realizzarono alcun album. Con gli Intermodulation resterà in formazione fino all'autunno del 1970, quando al suo posto subentrerà Peter Britton. Una delle primissime registrazioni nella quale possiamo ascoltare Powell è l'album Floating Music di Stomu Yamash'ta And Come To The Edge. Come To The Edge, infatti, altro non è che il nome della nuova band di Andrew Powell (nella quale riveste il ruolo di bassista), formata assieme a Morris Pert e Robin Thompson. Il lato B del LP ci offre un Andrew Powell registrato dal vivo alla Queen Elizabeth Hall di Londra il 10 gennaio 1972, impegnato in musica avant-garde ricca di improvvisazione. Nello steso anno esce anche l'album Dark & Devil Waters di Mick Audsley, nel quale Powell compare nuovamente come bassista.

Ormai apprezzato per le grandi capacità sia in campo classico che sperimentale, cominciano a fiorire moltissime richieste soprattutto in qualità di arrangiatore orchestrale. I suoi primi lavori in questa veste risalgono al '73, con gli album Mudanzas degli Stray, Essence To Essence di Donovan e la nascita dei Cockney Rebel, con la sinfonica Sebastian, presto inserita nell'album The Human Menagerie. Il successivo The Psychomodo segna l'inizio della collaborazione Powell-Parsons e un anno più tardi è la volta di Tales Of Mystery And Imagination, col quale la collaborazione si salda per raggiungere eccellenti risultati creativi. Le richieste di Powell come arrangiatore si intensificano sempre più e presto si affaccia sulle scene anche nel nuovo ruolo di produttore (Kate Bush, tanto per fare un nome) e occasionale musicista (soprattutto bassista e tastierista).

Passati gli anni '70 lavorando su oltre una trentina di album, Andrew approda negli '80 con un bagaglio musicale vastissimo. Continuano assiduamente le collaborazioni col Project e con molti altri artisti, e nel 1983 viene pubblicato quello che resta a tutt'oggi l'unico album a suo nome: Andrew Powell And The Philharmonia Orchestra Play The Best Of The Alan Parsons Project. E tra una produzione e un arrangiamento, una composizione ed una session, non tarda ad affacciarsi sulle scene con un ruolo ulteriore: compositore di colonne sonore. In questo filone Ladyhawke risulterà sicuramente la più famosa (anche perchè l'unica ad essere pubblicata come album), ma non sono da dimenticare altre musiche composte per pellicole quali Rocket Gibraltar e Caravan To Vaccares, oltre a numerosissimi contributi per telefilm e programmi televisivi.

A fianco di Parsons e Woolfson fino alla realizzazione del musical Freudiana, quando Alan riappare nel '93 con l'album Try Anything Once quello di Powell è un ruolo estremamente decisivo: non solo arrangiatore, ma anche compositore e musicista; e per i due anni successivi si unisce a Parsons anche nei tour mondiali, in qualità di tastierista. A partire da On Air, però, Andrew torna a dedicarsi esclusivamente agli arrangiamenti e non si unisce al relativo tour (per rivederlo dal vivo occorrerà attendere fino al 1998, quando apparirà occasionalmente al fianco di Al Stewart), chiudendo gli anni '90 con un numero di collaborazione esiguo se confrontato con l'ingente lavoro svolto nei due decenni precedenti.

A cavallo tra il vecchio ed il nuovo millennio, ritrovata particolare vitalità e stretti nuovi contatti professionali, Powell riappare al fianco dei compagni dei tempi degli Intermodulation, sia come musicista, sia in qualità di compositore, con brani commissionati, tra gli altri, da John Wallace (Suite For Brass Quintet With Piano, Within Those Radiances... e altre), James Watson (Concerto Melyn Coch), la LCO (Fish Throw Stones) e Peter Bassano (Falstaff: Theme And Episodes). In aggiunta, nel 2000 supporta Tim Rice come arrangiatore e direttore orchestrale nel tour australiano del Tim Rice Concert Spectacular, mentre il 2002 vede la pubblicazioni dell'album Michael's Farewell. Altre opere recenti (purtroppo nessuna delle quali pubblicate) includono Pied Beauty, per coro a cappella, The Shapes Of Silence, per quartetto d'archi, Tair Cerdd Sanctaidd, per ottoni, arpa, coro maschile e voce baritona, Variations Towards a Theme per due trombe e live electronics. Living Stones, per ottoni, coro ed organo, è stata presentata in anteprima nell'ottobre 2007 a Fishguard (cittadina nel sud del Galles, dove Powell abita), mentre Glasiad y Dydd Dros Ben Dinas, per violoncello ed arpa, è stata presentata nel marzo 2008.

Degna di segnalazione la pubblicazione nel 2013 dell'album intitolato Full Circle e per il quale il nome del nostro appare anche in copertina, cosa che non capitava dal lontano 1983! L'album, infatti, è a nome Adrian Munsey & Andrew Powell ed è composto da una serie di brani orchestrali in stile classico composta dal duo ed eseguita dalla Philharmonia Orchestra.

 

Andrew Powell è un artista che pur avendo lavorato con alcuni tra i personaggi più importanti della scena musicale degli ultimi 40 anni è sempre sembrato piuttosto schivo nei confrontri della popolarità, scegliendo di restare un garbato ponte, potente e raffinato allo stesso tempo, tra il sofisticato campo sperimentale, il classico mondo orchestrale ed il più popolare terreno rock.

 

 

Di seguito, in tabella, viene riportata una lista cronologica, certamente non esaustiva, delle sue maggiori contribuzioni realizzate sinora. Per il ruolo da Andrew svolto nei vari album, vedete la legenda a fine tabella. Una corretta visualizzazione richiede l'impostazione del proprio browser su caratteri di dimensione medio-piccola.

 

A L B U M S

ANNO
YEAR

A R T I S T A
A R T I S T

A L B U M
A L B U M

R U O L O
R O L E

1972
1972
1973
1973
1973
1974
1974
1974
1974
1974
1974
1975
1975
1975
1975
1975
1976
1976
1976
1976
1976
1976
1977
1977
1977
1977
1977
1977
1978
1978
1978
1978
1978
1978
1979
1979
1979
1979
1980
1981
1981
1981
1982
1982
1982
1983
1983
1983
1984
1984
1985
1986
1986
1987
1987
1987
1988
1988
1989
1989
1989
1989
1990
1990
1991
1993
1993
1994
1994

1995
1995
1996
1999
1999
2000

2002
2003
2004
2004
2005
2005
2006
2009
2010
2011
2011
2012
2013
2013
2013
2013
2014
2015
2015
2016
2016
STOMU YAMASH'TA & COME TO THE EDGE
MICK AUDSLEY (WITH NICK DRAKE)
STRAY
DONOVAN
COCKNEY REBEL
STRAY
MICHAEL TIPPETT
COCKNEY REBEL
LEO SAYER
BE-BOP DELUXE
ADAM FAITH
DAVID COURTNEY
STEVE HARLEY & COCKNEY REBEL
DEAN FORD
AL STEWART
PILOT
UNICORN
BE-BOP DELUXE
CLIFF RICHARD
AMBROSIA
JOHN MILES
THE ALAN PARSONS PROJECT
AL STEWART
THE ALAN PARSONS PROJECT
PILOT
SAMMY HAGAR
SAMMY HAGAR
GILBERT O'SULLIVAN
AL STEWART
KATE BUSH
KATE BUSH
THE HOLLIES
THE ALAN PARSONS PROJECT
DON BLACK & GEOFF STEPHENS
LENNY ZAKATEK
CHRIS DE BURG
THE ALAN PARSONS PROJECT
JOHN MILES
THE ALAN PARSONS PROJECT
MICK FLEETWOOD
CHRIS REA
ELAINE PAIGE
AMBROSIA
THE ALAN PARSONS PROJECT
KATE BUSH
ANDREW POWELL & THE P.O.
NICK HEYWARD
MARI WILSON
AL STEWART
THE ALAN PARSONS PROJECT
ANDREW POWELL
KANSAS
THE ALAN PARSONS PROJECT
THE ALAN PARSONS PROJECT
SHELLEYAN ORPHAN
TINO CASAL
FREIHEIT
ELAINE PAIGE
THE LONDON SYMPHONY ORCHESTRA
THE LONDON SYMPHONY ORCHESTRA
MICHAEL CRAWFORD
VITAMIN Z
FREUDIANA
BERDIEN STENBERG
ERIC WOOLFSON
ALAN PARSONS
AL STEWART
ALAN PARSONS
THE LONDON SYMPHONY ORCHESTRA

ALAN PARSONS
AL STEWART
ALAN PARSONS
ALAN PARSONS
TIM SOUSTER
VARIOUS ARTISTS

STOCKHAUSEN,SMALLEY,SOUSTER,POWELL
ANDRE' HELLER
ZOMBIES
LAIS
YEVGUENI
WOUTER VAN BELLE
IL DIVO
ROBYN LYN
MORRIS PERT
AIL SYMUDIAD
RACOON
EVA JACOBS
ADRIAN MUNSEY & ANDREW POWELL
STEVE HARLEY & COCKNEY REBEL
FLIP KOWLIER
DELRUE
BLAKE
JULES KNIGHT
HELMUT LOTTI
SALVATORE ADAMO
HELMUT LOTTI
Floating Music
Dark & Devil Waters
Mudanzas
Essence To Essence
The Human Menagerie
Move It
The Knot Garden
The Psychomodo
Just A Boy
Axe Victim
I Survive
First Day
The Best Years Of Our Lives
Dean Ford
Modern Times
Second Flight
Too Many Crocks
Sunburst Finish
I'm Nearly Famous
Somewhere I've Never Travelled
Rebel
Tales of Mystery And Imagination
Year Of The Cat
I Robot
Two's A Crowd
Sammy Hagar (The Red Album)
Musical Chairs
Southpaw
Time Passages
The Kick Inside
Lionheart
A Crazy Steal
Pyramid
Dear Anyone
Lenny Zakatek
Crusader
Eve
More Miles Per Hour
The Turn Of A Friendly Card
The Visitor
Chris Rea
Elaine Paige
Road Island
Eye In The Sky
The Dreaming
Play The Best Of T.A.P.P.
North Of A Miracle
Showpeople
Russians And Americans
Ammonia Avenue
Ladyhawke O.S.T.
Power
Stereotomy
Gaudi
Helleborine
Lagrimas De Cocodrillo
Fantasy
The Queen Album
Classic Rock: The Living Years
Rock Symphonies II
With Love
Sharp Stone Rain
Freudiana
The Magic Flute Of Mozart
Freudiana Musical
Try Anything Once
Famous Last Words
The Very Best Live (Euro Edition)
The LSO performs works of Tim Rice and Andrew Lloyd Webber
The Very Best Live (USA Edition)
Between The Wars
On Air
The Time Machine
Electric Brass
Die Unvergessenen Klassischen Momente
Michael's Farewell
Ruf & Echo
As Far As I Can See
Douce Victime
Kannibaal
Wow & Flutter
Siempre
Tenor
Chromospher
Rifiera Gymreig
Liverpool Rain
Eva Jacobs
Full Circle
Birmingham
Cirque
Risquons Tout
In Harmony
Change Of Heart
Faith, Hope And Love
L'Amour N'a Jamais Tort
The Comeback Album
M(b)
M(b)
A
A
A
A
M(+)
A
A
A
A
P,A,M(b,p,o,+)
A
A
A
A
A
A
A
A
A
C,A,M(o,t)
A
C,A,M(o)
A
A
A
A
A
P,A,M(b,t,+)
P,A,M(+)
A
A,M(+)
P,A,M(t)
A
P,A,M(p)
A
A
A
A
A,M(b)
P, A, M(p)
A
A,M(p)
A
P,C,A,M(b,o,p,t)
A
P
A
A
C,A,M(t)
P
A
A
M(p,+)
A
A
A
C,A,M(t)
C,A
A
A
A
P,A
A
C,A,M(b,p,t)
C
M(t)
C,A

C,M(t)
M(t)
A
A
M(+)
A

P,C,M(+)
M(t)
A
A
A
A,M(b)
A
P,C,A,M(b,t)
C,M(b,o)
M(t,o)
M(p)
A
P,C,A,M(p)
A
A
A,M(p,t,+)
P
P,C,A,M(t)
A
A
A

S I N G L E S -- O N L Y

ANNO
YEAR

A R T I S T A
A R T I S T

B R A N O
S O N G

R U O L O
R O L E

1973
1974
1974
1975
1975
1975
1975
1976
1976
1976
1976
1976
1995
2012
2013
JIMMY HELMS
PHOENIX PRESS
PILOT
JACK HARRIS
JOHN MILES
BOBBIE MCGEE
BOBBIE MCGEE
PAUL KENDRICK
THE WELTONS
THE WELTONS
PAUL STEWART
PAUL STEWART
ALAN PARSONS
RACOON
RACOON
I'll Take Good Care Of You
Jerusalem
Magic
Sail Away
There's A Man Behind The Guitar
I Forgot To Sing
Love Pie
Love Has No Pride
Paint Your Sun A Little Brighter
Johnny Boy
Put The Blame On Me
You, Girl
You're The Voice/White Dawn
Oceaan
Shoes Of Lightning
A
A
A
A
A
P,A
P,A
A
P.A
P.A
P,A
P.A
A,M(t)
A
A,M(t)

L E G E N D A __R U O L I :
R O L E ' S
__L E G E N D :

P
Produttore
Producer

C
Compositore
Composer

A
Arrangiatore
Arranger

M
Musicista:
Musician:

b
basso
bass

o
organo
organ

p
pianoforte
piano

t
tastiere
keyboard

+
altro
other

Un sincero ringraziamento va al Maestro Powell e all'amico Nicola Masinelli

per i preziosi contributi nella compilazione di questa tabella!

(A sincere thank you to Maestro Powell and my friend Nicola Masinelli

for their precious contributions to the compilation of this list!)

 

 

Nella speranza di continuare a vederlo impegnato e prolifico come in questi ultimi anni, concludiamo con una carrellata di rari scatti fotografici. E' il 1983 ed Andrew è alle prese con le lavorazioni per il suo Play The Best.